• Cosa vedere a Madrid: la stazione fantasma di Chamberì

    La stazione di Chamberì, situata nell’omonima piazza, era una delle 8 fermate della prima linea della metropolitana di Madrid inaugurata nel 1919. Negli anni Sessanta si decise di ampliare le banchine di tutte le stazioni della linea per permettere l’utilizzo di convogli più lunghi. Purtroppo la sua posizione in curva, oltre alla vicinanza con la fermata Iglesia, non consentì di effettuare questi lavori e Chamberì fu chiusa in modo definitivo il 22 maggio 1966. E’ considerata una stazione fantasma perchè non fu smantellata dopo la sua chiusura, rimase semplicemente “bloccata nel tempo”. Ancora oggi se si percorre il tratto tra le stazioni di Iglesia e Bilbao si riesce a scorgere…

  • Otok Pag: le spiagge della costa ovest

    Incerti fino all’ultimo se ci facessero partire o meno, anche il 2020 ci ha visto far ritorno in terra croata. Siamo tornati a Pag, siamo tornati a casa. Non so spiegare cosa ci lega così profondamente a quest’isola, sono tante piccole cose. Qui è sbocciato il nostro amore per la Croazia. Qui trovi dalla discoteca (a cui ci teniamo a debita distanza) alla spiaggia super selvaggia (ma ormai un po’ troppo frequentata).Qui trovi la vita isolana ma in poco tempo grazie al ponte sei in città.Qui abitano amici, è bello sapere di aver qualcuno che si conosce vicino.Qui ci sentiamo a casa. Se mai ne avessimo l’occasione sarebbe questo il luogo…

  • Alla scoperta delle panchine giganti di Bosio e Mornese

    Durante il weekend a Gavi (AL) di qualche settimana fa abbiamo visitato le nostre prime due panchine giganti, una a Bosio e l’altra poco distante a Mornese. Il progetto delle panchine giganti è nato nel 2010 da un’idea del designer americano Chris Bangle che ha costruito la prima big bench nel comune di Clavesana in provincia di Cuneo dove risiede. Dopo 10 anni il Big Bench Community Project è composto da 120 installazioni, molte delle quali in Piemonte nella zona Langhe e Roero ma le potete trovare anche in Liguria, Lombardia, Emilia Romagna, Veneto, Toscana e Basilicata. Queste panchine sono state costruite tutte grazie a sponsor privati, utilizzando i progetti…

  • Campo dei Fiori: 5 punti panoramici

    Oggi vi portiamo a scoprire i punti panoramici del Campo dei Fiori, il massiccio montuoso di Varese. E’ composto da diverse cime che raggiungono un’altitudine massima di 1227m s.l.m.. Grazie alla sua altezza nelle giornate limpide si riescono a distinguere nitidamente i grattacieli di Milano, a circa 60 km di distanza, e i laghi. Per raggiungere i vari luoghi il punto migliore dove lasciare l’auto è nei pressi dell’osteria Irma. Fate attenzione perchè la strada dopo il bivio per Santa Maria del Monte si stringe. Parcheggiate solo dove riuscite a lasciare spazio di manovra (fino al Grand Hotel sale l’autobus di linea). La domenica può risultare abbastanza trafficata la strada…

  • Cascate in provincia di Varese – Cascate del Ronco

    La cascata del Ronco si trova a Rancio Valcuvia in località Valle Ronc. Una volta parcheggiato nei pressi della ditta A-27 in via Valganna 12, proseguite per qualche metro sulla strada e troverete la partenza del sentiero alla vostra sinistra. Ci troviamo sul sentiero 19 del Parco del Campo dei Fiori che da Rancio Valcuvia porta fino a Cunardo. Il tratto da percorrere a piedi è molto breve. Dopo pochi metri dall’imbocco del sentiero, si devia a destra seguendo le indicazioni “alla cascata” ben visibili. Raggiunto il torrente si svolta a sinistra e si costeggiano i resti del vecchio mulino. La cascata vi apparirà dietro l’angolo. Da questo punto si…

  • Cascate in provincia di Varese – Cascate rio Cavallizza

    Le cascate del rio Cavallizza si trovano a Cuasso al Monte, in Valceresio. Il parcheggio si trova presso il cimitero di Cavagnano, un paio di tornanti più in basso rispetto alla partenza del sentiero in via Cavallizza. Il percorso per raggiungere le cascate è facile, non ci sono tratti pericolosi ed è in leggera discesa. Noi ci siamo andati il giorno dopo un temporale. Questo è il momento migliore per vedere le cascate, ma non sempre per andare nel bosco. A causa delle piogge si era formato un torrentello profondo qualche centimetro.Se andate con le nostre stesse condizioni meteo vi consiglio di utilizzare scarpe impermeabili. Noi avevamo quelle da trekking…

  • Milano che non ti aspetti: S. Bernardino alle Ossa

    Poco distante dal Duomo si trova una delle chiese più particolari di tutta Milano. Stiamo parlando della chiesa di San Bernardino alle Ossa, situata in via Verziere, a circa 600 metri da piazza Duomo che al suo interno custodisce un ossario. Quella che sorge oggi in piazza Santo Stefano è la chiesa edificata in stile barocco nel 1750 che dall’esterno ricorda molto un palazzo signorile più che una chiesa.In questa piazza sorgono due chiese: quella dedicata a Santo Stefano, da cui prende il nome, e quella San Bernardino che è posta alla sua sinistra guardando la facciata. Nel XII secolo in questo luogo sorgeva l’ospedale del Brolo, dove venivano curati…

  • Izolana – la casa del mare

    Un po’ nascosto tra i vicoli del centro di Izola, in Slovenia, si trova il museo Izolana – La casa del mare. Questo museo nasce per raccontare il legame tra la città e il mare, che qui portava lavoro sia grazie ai cantieri navali che per la pesca. L’ufficio del turismo di Izola ci ha invitato a visitare il museo lo scorso ottobre durante la toccata e fuga in Slovenia per il nostro decimo anniversario. Il primo piano del museo è interamente dedicato alla collezione dei modelli in legno di barche a vela e altre imbarcazioni comuni nell’Adriatico, soprattutto nella zona tra Izola, Piran e Koper.  Le barche esposte sono…

  • 10 cose da fare a Sarajevo

    Sarajevo occupa un posto particolare nel nostro cuore. Me ne sono innamorata la prima volta che ci siamo stati nel 2015 e ho passato i quattro anni successivi in attesa di riuscire a includerla nuovamente nel nostro itinerario. E’ uno di quei luoghi di cui non ci sentiamo mai stanchi, che continueremo a visitare perché sappiamo che ogni volta ci farà scoprire qualcosa di nuovo di sé. In questo post vogliamo condividere alcune delle esperienze da fare in città, soprattutto se è la vostra prima volta. La lista sarebbe molto più lunga, a seconda di quanto tempo vi fermate, ma queste sono quelle che vi consigliamo di mettere ai primi posti…

  • Intervista su Rolling Pandas

    Oggi post super rapido per condividere l’intervista a Rolling Pandas in cui ho parlato di noi, della nostra passione per i Balcani e dei viaggi che sogniamo di fare in futuro. Qui trovate il link diretto all’intervista. Rolling Pandas è un sito che permette di prenotare esperienze di viaggio escludendo gli intermediari. Vi metteranno in contatto con esperti locali in tutto il mondo, così da godere dei migliori tour con guide del posto e percorsi diversi dal solito.