in giro per l'italia,  provincia di varese

Museo Fisogni – alla scoperta delle pompe di benzina

A Tradate, nel Varesotto, esiste un museo dedicato alle pompe di benzina e alle stazioni di servizio.

Questo museo è nato da un’idea di Guido Fisogni.
Negli anni ’60 lavorava nel campo edilizio con una specializzazione nella costruzione e manutenzione delle stazioni di servizio.
Durante uno dei suoi lavori scoprì, quasi per caso, una pompa di benzina degli anni ’30 abbandonata in una cava di sabbia e da qui iniziò la sua collezione.

il primo pezzo della collezione

Da quel giorno la collezione si è ampliata arrivando a contare 180 pompe di benzina, datate tra il 1892 e il 1990, e più di 5000 pezzi tra targhe, gadget, latte di olio ecc..

Molti dei distributori sono stati recuperati come rottami e minuziosamente restaurati per riportarli alla loro bellezza originaria.
Il museo dispone anche di un ricco archivio di disegni tecnici e materiale pubblicitario usati per il restauro delle pompe che vengono consultati dagli studenti di ingegneria e design.

La ricchezza di questa collezione ha fatto si che nel 2000 venisse riconosciuto dal Guinness World Record come il museo di pompe di benzina e di stazioni di servizio più completo al mondo.

La sede originaria del museo era a Palazzolo Milanese all’interno della ditta di proprietà di Guido Fisogni. Quando la ditta è stata ceduta nel 2000 tutta la collezione è stata inscatolata e lì è rimasta per 15 anni fino alla riapertura in un’ala di Villa Castiglioni a Tradate di proprietà della moglie.

La visita al museo dura circa un’ora e lungo tutto il percorso siamo stati accompagnati dal proprietario che ci ha raccontato la storia dei pezzi presenti nel museo ed alcune curiosità legate ad essi o al loro recupero.

Ad esempio: sapevate che fino a poco più di cento anni fa in alcune zone d’Italia si guidava sul lato sinistro della strada e in altre sul lato destro?
Grazie a un Regio Decreto voluto da Mussolini dal 31 dicembre 1923 in tutta Italia la guida è a destra.

All’interno del museo è presente anche un salone affittabile per l’organizzazione di eventi (compleanni, matrimoni, riunioni di lavoro… ) e nella bella stagione viene reso disponibile il parco secolare della villa.

il cortile interno
il parco di villa Castiglioni

E’ un museo autofinanziato che rimane aperto grazie alla passione del proprietario. Non c’è un costo fisso per il biglietto di ingresso ma è si può lasciare un’offerta libera.
Essendo gestito quasi interamente dal signor Fisogni il museo è aperto regolarmente solo la domenica mattina (9-11).
Vi consiglio di seguire la pagina facebook del museo per essere informati di tutte le aperture straordinarie perché spesso nei festivi apre anche nel pomeriggio.
Se siete interessati a visitarlo durante gli altri giorni della settimana è possibile prendere un appuntamento.

Noi siamo sempre alla ricerca di musei più particolari e poco conosciuti, questo è stata un’ottima scoperta e se avete in programma di passare da queste parti ve lo consigliamo vivamente.
Grazie alla passione del proprietario non rimarrete delusi e l’ora che trascorrerete girovagando tra pompe e gadget a tema vi assicuro che volerà.

Museo Fisogni
Via Bianchi, 25/b – 21049 Tradate (VA)
http://www.museo-fisogni.org/

Se ti è piaciuto l'articolo, condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *